Skip to content

Author: Nicola Guarino

[NUOVO CASO STUDIO] Come il titolare di due supermercati è riuscito a pianificare le sue settimane con largo anticipo, raggiungere i suoi obiettivi in modo chiaro ed avere più tempo per sé

Nicola Pisanu è un imprenditore, titolare di 2 supermercati che opera nel Sud-Sardegna. Da un po’ di tempo a questa parte, avvertiva la mancanza di tempo e quindi la necessità di ritagliare maggior tempo per sé e per svolgere in modo produttivo le sue attività. Nella sua vita vigeva la disorganizzazione, data dalle migliaia di attività da svolgere (così tante da non sapere da quale iniziare), impegni vari, scadenze… e chi più ne ha più ne metta. Un giorno vide una delle nostre inserzioni su Facebook, e incuriosito dal titolo decise di acquistare il libro “Cresci Senza Assumere”. Pagina dopo pagina, il suo interesse verso la disciplina della gestione del tempo è aumentato a dismisura, così tanto da voler fare il passo successivo. Decise così di contattarci e iscriversi nel nostro programma formativo avanzato: il “Metodo Ercole Extreme” – Il Programma Formativo per uscire dall’operatività della tua azienda o professione,
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come il titolare di un’agenzia di comunicazione è riuscito a bilanciare vita privata e lavorativa, riducendo lo stress e pianificando le giornate al millesimo di secondo

Daniele Ronchetti è il titolare di un’agenzia di comunicazione che lavora sull’advertising. Da tempo, aveva voglia di pianificare le proprie attività e le proprie giornate. E ci ha provato… Il problema è che senza un Metodo che lo guidasse nella corretta gestione del tempo, la sua pianificazione finiva per essere mandata all’aria. Proprio per questo motivo, Daniele ha cercato una soluzione a questo problema, trovando il Metodo Ercole – Il Primo Metodo di Gestione del Tempo per Imprenditori Creato in Italia – e iscrivendosi al nostro programma formativo di punta: il Metodo Ercole Boot Camp. Clicca nel video qui sotto per guardare l’intervista completa. All’inizio non era convinto al 100% se entrare o meno a far parte dei nostri studenti, ma poi si è ricreduto e, ad oggi, non avendo ancora finito il percorso, ha già ottenuto tantissimi vantaggi, come ad esempio: ► Pianificare ogni attività al millessimo di secondo
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come un responsabile di un’azienda olearia è riuscito a rivoluzionare l’organizzazione aziendale mettendo il focus sulle priorità VERE ed eliminando le perdite di tempo

Domenico è il Responsabile di un’azienda olearia che ha sede nel siciliano. Prima di approdare al Metodo Ercole Boot Camp, Domenico aveva individuato un’esigenza specifica: quella di migliorare la situazione organizzativa dell’azienda che gestisce. In particolare, sentiva l’esigenza di lasciarsi una volta per tutte alle spalle la disorganizzazione programmatica totale che c’era in azienda. Detto pane e salame: nessuno sapeva cosa bisognava fare il giorno dopo, tutto era urgente e tutto doveva essere pronto “entro ieri”. Ma Domenico sapeva che non era realmente così. Dopo essersi messo alla ricerca di corsi in cui riuscire a trovare le risposte che voleva senza ottenere i risultati sperati, un giorno Domenico si imbatté in una pubblicità del libro Cresci Senza Assumere. Il titolo non gli piacque tanto, in quanto se letto da una prospettiva sbagliata può far pensare ad un messaggio negativo e demotivante. Ma Domenico non è una persona che giudica un
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come un Responsabile Commerciale è riuscito a recuperare 80 ore di lavoro di back-office in poche settimane grazie al Metodo Ercole

Lorenzo Rimondi è Responsabile Commerciale nel settore delle costruzioni e dei materiali ceramici dal 1989. Dal 2007 è Responsabile per l’Europa Sud per conto di un’azienda tedesca specializzata nei rivestimenti esterni delle facciate, occupandosi anche dello sviluppo commerciale dei paesi di lingua latina (Italia, Spagna, Sudamerica e Africa del Nord). Covid a parte, Lorenzo è sempre stato coinvolto in tante attività fuori sede, cosa che lo portava ad avere tantissimo lavoro di back-office dopo aver effettuato le attività sul Territorio. Ad inizio anno, Lorenzo si è trovato ad avere più di 80 ore di arretrato di back-office, il che lo ha portato ad uno scoraggiamento tale da quasi quasi desiderare di andare in pensione! Clicca nel video qui sotto per guardare l’intervista completa. Dopo aver iniziato il Metodo Ercole Boot Camp, ha capito cosa sbagliava e perché dopo oltre 30 anni di formazione non era riuscito a risolvere alcune difficoltà.
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come una titolare di un’agenzia d’affari è riuscita ad organizzare il suo lavoro al meglio nonostante abbia a che fare giornalmente con Amministrazioni Pubbliche e clienti indisciplinati!

Paola è la titolare di un’agenzia d’affari, specializzata nel disbrigo di pratiche di immigrazione. Il che significa che ha a che fare con due fonti di “improduttività” incredibili: Le Pubbliche Amministrazioni, e ciò significa essere vincolati ai ritardi, imprevisti assurdi, lentezza burocratica e processi inutilmente complicati che fanno sprecare un sacco di tempo; Clienti stranieri, indisciplinati e che per la importanza del lavoro di Paola, sono quasi geneticamente modificati nel metterle ansia e urgenza giorno dopo giorno – anche quando non ce ne sarebbe alcun bisogno. Questo mix esplosivo di variabili ha portato Paola in 11 anni di lavoro a: essere stressata per l’andamento delle pratiche essere tempestata di messaggi e chiamate, con documenti sparsi un pò via e-mail un pò via Whattsap accumulare pratiche su pratiche, che gli hanno fatto impilare mesi e mesi di lavoro nei suoi archivi NON smaltiti Il tutto condito di imprevisti, scadenze e urgenze
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come ritornare a fare sport, essere sempre puntuale e recuperare l’arretrato in meno di 6 settimane

Carmen è un dottore commercialista, titolare di uno studio con 12 collaboratori, oltre ad essere mamma di 2 splendidi bambini. Prima di diventare una nostra studentessa e ottenere straordinari risultati, Carmen era oberata di lavoro, ingessata da arretrati su arretrati che le sottraevano tempo per la sua famiglia e per la sua persona. Non riusciva a fare sport, a tenersi in forma come voleva e soprattutto a stare bene con sé stessa. Dopo anni e anni di tentativi nel cercare di migliorare la propria organizzazione senza successo, Carmen ha acquistato il libro “Cresci Senza Assumere” e da lì in avanti si è decisa fin da subito ad entrare all’interno del Metodo Ercole Boot Camp. Clicca nel video qui sotto per guardare l’intervista completa. Nel giro di poche settimane è riuscita a: fare 3 volte a settimana sport, su base regolare arrivare puntuale a qualsiasi appuntamento di lavoro, smettendo di calcolare
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come gestire lo stress, i clienti, le scadenze personali e dei collaboratori, ritrovando il tempo per se stessi

Cinzia Salvemini è un dottore commercialista e gestisce uno studio con 4 collaboratori. Come tutti i professionisti di questo settore, anche Cinzia è soggetta a tantissimi adempimenti con scadenze strettissime. La sua vita era diventata “diffcile” (come lei stessa la definisce), in quanto la sfera lavorativa era diventata preponderante rispetto a quella privata. Ma non solo! A lavoro doveva gestire sia le sue scadenze, ma anche quelle dei suoi collaboratori. Per questo motivo, ha deciso di cercare una soluzione che potesse risolvere questi suoi problemi organizzativi. E fu così che trovò il Metodo Ercole. Clicca nel video qui sotto per guardare l’intervista completa. Passata la diffidenza iniziale, da quel momento in poi, Cinzia ha ottenuto soltanto benefici dall’applicazione del metodo nella sua vita lavorativa e privata, come ad esempio: Pianificare a lungo termine le sue attività  Gestire i clienti e le loro continue chiamate ed email Gestire i collaboratori e
LEGGI ARTICOLO

UGO D’ALESSANDRO – Come un fisioterapista e osteopata, titolare di due studi, è riuscito a mettere ordine nella sua dinamica vita lavorativa ritrovando la serenità che aveva perso

Ugo è un fisioterapista e osteopata che svolge questo mestiere con successo da ben 20 dei suoi 44 anni di età. La sua storia è iniziata in modo simile a quella di molti nostri studenti: con poche risorse, molta competenza sul campo e tanta ambizione, mettendo su un piccolo studio da solo e familiarizzando sempre più con il suo ruolo di imprenditore vero e proprio. Con il passare del tempo, infatti, sempre più persone decidevano di affidarsi a lui; e per riuscire a occuparsi al meglio di tutti i suoi clienti e rispondere alle loro esigenze, Ugo ha deciso di assumere una segretaria. Ben presto le segretarie sono diventate due, seguite dall’arrivo di colleghi e collaboratori che lo avrebbero aiutato a gestire l’imponente mole di lavoro che gli spettava. Entro qualche anno Ugo è diventato titolare di due studi ben avviati nel Sud Sardegna in cui la clientela non mancava,
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come il titolare di una Web&SEO Agency è riuscito a delegare in modo efficace rendendo autonomi e responsabili i propri collaboratori

Gabriele Pantaleo è un giovane imprenditore, titolare di una web&SEO Agency. Prima di conoscerci, Gabriele si trovava pieno di problemi con la delega ai suoi collaboratori, con eccessive richieste dei clienti (spesso perditempo) e col desiderio di scrivere un libro per posizionarsi come esperto nel suo settore, che rimandava da mesi. I lavori e i progetti venivano svolti correttamente e con successo, ma spesso era lui a dover essere al centro di tutto. Era l’ingranaggio che permetteva all’intera macchina di funzionare. Tutto questo gli provocava stress e nervosismo, in quanto nonostante spiegasse continuamente ai collaboratori cosa fare e come farlo, dopo poco loro tornavano alle vecchie abitudini e lui tornava ad essere in mezzo ad ogni singolo processo, senza potersi dedicare a quelle attività che fanno crescere davvero l’azienda. In piu, tutti i clienti e potenziali tali volevano parlare con lui e lo tempestavano di chiamate, chiedendo tutto e subito
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come un venditore non si è arreso dopo un grave incidente e lavorando poche ore al giorno grazie al Metodo Ercole è quasi entrato nella Top-5 dei professionisti in Italia nel suo settore

Questa intervista è davvero speciale e diversa dal solito. È toccante e guardandola capirai il perché ti dico questo. La persona intervistata è Antonio Lo Coco, un nostro studente del percorso Metodo Ercole Boot Camp e per un motivo speciale, che scoprirai tra qualche istante, è stato chiamato per la seconda volta a raccontare la sua storia. Antonio ha iniziato il programma con splendidi risultati. E proprio in un momento in cui tutto sembrava iniziare a girare come si deve, è stato vittima di un tragico incidente in cui ha rischiato la vita. Clicca nel video qui sotto per guardare l’intervista completa. Oggi – dopo ben 5 mesi di sofferenza – si è risollevato alla grande ed è pronto a ripartire. All’interno di questa insolita intervista racconta quanto il Metodo Ercole gli sia stato utile ANCHE per gestire insieme alla sua dolce metà tutto il calvario e come questo gli
LEGGI ARTICOLO

Delegare significa far crescere le persone e l’azienda? SBAGLIATO! Ecco tutta la verità di cui nessuno ti parla

L’altro giorno il mio staff mi ha segnalato una sponsorizzata dell’ennesimo pseudo-guru eshpert di produttività (anche se fino a ieri parlava di marketing) in cui – cercando di vendere l’ennesimo corso sulla Delega – esclamava: “La Delega è far crescere le persone“. Ora, alla luce di certe dichiarazioni, sinceramente sento il dovere di scendere in campo e scrivere questo articolo per salvare chi ci segue (e in particolar modo i nostri studenti come te) da certe definizioni errate che se per caso le leggi, rischiano di mandarti fuori strada creando tanta confusione laddove già, per ovvi motivi socio-culturali, c’è tantissima ignoranza. E posso farlo senza alcuna presunzione perché i fatti dicono che ad oggi, siamo gli unici in Italia che non solo hanno creato un Metodo specifico per piccoli-medi imprenditori, ma che hanno decine e decine di casi studio reali di piccoli-medi imprenditori che hanno ottenuto risultati strepitosi applicando i nostri metodi. Quindi leggi bene questa articolo perché se non lo fai rischi di
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come pianificare il lancio di un’attività imprenditoriale di successo grazie al Metodo Ercole

Andrea Uzcategui è un libero professionista che opera nel settore del digital marketing. Prima di conoscerci, Andrea si trovava sommerso di lavoro e di clienti, che riusciva a gestire con difficoltà. I lavori e i progetti venivano consegnati in tempo, ma con uno stress e un carico di imprevisti spaventoso, fuori dal comune. Tutto questo gli provocava una continua corsa contro il tempo, in cui chi vinceva era sempre la confusione e il senso di urgenza, e chi perdeva era la sua qualità di vita e il tempo per sé stesso e le persone che amava. I suoi ritmi avevano già incrinato i suoi rapporti e le relazioni circostanti. Fino a che Andrea decise di dire basta, prese in mano il libro “Cresci Senza Assumere”… … e da lì inizio il suo percorso con noi, che è sfociato nella sua partecipazione prima al Boot Camp e poi all’Extreme. Clicca nel
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come un’imprenditrice nel settore degli Eventi e Congressi Aziendali da più di 30 anni ha organizzato al meglio le proprie attività e il proprio tempo extra-lavoro, pur essendo meno presente in azienda

Raffaella Ricci ha una società che opera nel settore degli Eventi e Congressi Aziendali da più di 30 anni. Da parecchio tempo ormai studia organizzazione aziendale per ottimizzare se stessa e il suo team, senza però risolvere alcune problematiche che non le permettevano di essere serena e lavorare in modo produttivo. Fino a che non ha trovato noi! Incuriosita dal libro Cresci Senza Assumere e dopo averlo letto tutto d’un fiato, Raffaella si è prima incuriosita poi impressionata dal fatto che avevamo elaborato un preciso Metodo per piccoli e medi imprenditori italiani: il Metodo Ercole. Così si è iscritta al nostro programma, e abbiamo iniziato il lavoro insieme. Clicca nel video qui sotto per guardare l’intervista completa. Dopo poche settimane, Raffaella è riuscita a riallineare la gestione del tempo di ogni singola attività, smettendo di vivere quel contrasto che la portava a saper progettare il tempo dei progetti altrui e
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come uscire dal caos delle attività giornaliere e ritrovare il FOCUS

Questa è la storia di Ale Lorenzi, media buyer molto conosciuto in Italia come la persona che cura le campagne pubblicitarie su piattaforme social come Facebook di personaggi molto conosciuti in ambito business, marketing e crescita personale. Ale è riuscito a eliminare le distrazioni giornaliere e la confusione mentale che lo attanagliava, facendo chiarezza su cosa fare ogni giorno e quando farlo, riuscendo a portare a casa tutte le attività da svolgere. Clicca nel video qui sotto per guardare l’intervista completa. In particolare, è riuscito a: pianificare tutte le attività durante la settimana gestire al meglio gli imprevisti, le scadenze e le urgenze senza rimanerne sommerso districarsi in mezzo a tanti progetti in modo efficace senza abbassare la qualità dei propri servizi per via di imperdonabili dimenticanze prendersi del tempo per sé e per le persone che ama senza rimanere schiacciato dal lavoro dormire sonni tranquilli la notte nonostante le
LEGGI ARTICOLO

RENATO ZACCHEDDU – Come un chirurgo estetico è riuscito ad aumentare la sua efficienza lavorativa in sole 4 settimane imparando a pianificare le proprie giornate, con immediati effetti positivi anche sulla sua vita privata

Renato è un chirurgo estetico che lavora come libero professionista in 3 diverse città italiane: Milano, Parma e Magenta (già questo può dare un’idea di quanto intense e caotiche possano diventare le sue giornate). Quando si ha a che fare con la salute delle persone si è infatti esposti a una miriade di contrattempi e urgenze che spesso non vengono gestiti con la dovuta prontezza poiché sfuggono a ogni previsione, generando una escalation di ritardi e mancanze spesso difficile da tenere sotto controllo, come Renato stesso ci tiene a raccontare: “Noi diciamo ai pazienti che una chirurgia dura all’incirca un’ora e mezzo ma può durare a volte anche 2 ore e mezza, 3 ore oppure addirittura una sola ora. Purtroppo non possiamo saperlo prima, perché ci possono essere degli imprevisti anatomici: un paziente sanguina tanto, molto più del previsto e dobbiamo con cura far coagulare e fermare il sanguinamento, e
LEGGI ARTICOLO

PAOLO GENTILINI – Come un imprenditore nel settore degli arredamenti è riuscito a superare una situazione incasinata a livello lavorativo anche se è il figlio del titolare e non è il solo a prendere le decisioni in azienda

Paolo Gentilini è un imprenditore di un’azienda di mobilio ed è il figlio del titolare dell’impresa. L’azienda produce l’intero arredo per la casa, compresi i complementi, in legno massello e non. La sua situazione prima di entrare a far parte del Metodo Ercole, era molto incasinata. Nonostante lui fosse una persona molto precisa, analitica e schematica, non riusciva a lavorare bene e in modo produttivo. Il suo lavoro veniva messo a dura prova giorno dopo giorno, e le ore passate in laboratorio e in produzione diventavano l’occasione per una sorta di “battaglia senza sosta” contro le interruzioni. La causa della sua improduttività? A detta di Paolo: “L’ostacolo più grande della mia situazione era il mio babbo che prendeva delle decisioni da solo senza concordarle con nessuno. Nonostante stesse solo in ufficio e non potesse sapere a che punto fosse il laboratorio della produzione, si svegliava la mattina e prendeva le
LEGGI ARTICOLO

MATTEO GALLINI – Come un proprietario di negozi di ferramenta è riuscito a rinnovare il proprio modo di fare impresa ed “entrare nel XXI secolo”, aumentando la produttività sua e dei suoi collaboratori

Matteo è un imprenditore che gestisce ben due negozi di ferramenta insieme al padre e con l’aiuto di un gruppo di altri collaboratori; nel suo tempo libero ama invece allenarsi come podista.  Purtroppo però, da un po’ di tempo a questa parte ha cominciato ad accusare una serie di difficoltà a ritagliarsi dello spazio sufficiente per sé e per la propria vita privata. Questo perché l’azienda di famiglia, che lui dirigeva ma di cui non era il solo responsabile, necessitava di tutta la sua attenzione e assorbiva tutto il tempo che lui aveva a disposizione.  In particolare, c’erano grossi problemi di organizzazione: dalla gestione di magazzino a quella dei dipendenti, l’intero ambiente di lavoro era in affanno e risentiva di sistemi di lavoro inefficienti che impedivano all’azienda di restare competitiva nel mercato. Matteo, come ogni imprenditore italiano che si rispetti, non aveva esitato a rimboccarsi le maniche e a lavorare
LEGGI ARTICOLO

MARIA MATTO – Come un’amministratrice di condominio riesce brillantemente a superare il caos nella propria professione lasciandosi alle spalle ritardi e inefficienze una volta per tutte

Maria è un’amministratrice di condominio, un’attività – come lei stessa afferma – “molto dispersiva”: tanti compiti da svolgere, molte persone con cui avere a che fare, a cui dover rendicontare il proprio lavoro e dover dare risposte. Questo l’ha sempre esposta ad un caos generale nella gestione del lavoro suo e del suo team, preso per com’è nel portare a termine molti impegni, scadenze e imprevisti che però si sono sempre accumulati senza che lei riuscisse mai a venirne a capo. Un giorno, stanca per lo stress e per l’essere sommersa costantemente da una mole di lavoro che non finiva mai, Maria decise di dire BASTA. Era il momento di trovare una soluzione definitiva alle problematiche che si portava dietro da mesi e ritornare al “timone della barca” superando la tempesta della disorganizzazione giornaliera. Cercando una soluzione ai suoi problemi, si imbattè fin da subito nel libro “Cresci Senza Assumere”
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come gestire al meglio gli imprevisti e gli impegni lavorativi senza impazzire

Lorenzo Bonoldi è un commerciale che ci ha conosciuti online tramite alcuni annunci che promuovevano il libro “Cresci Senza Assumere”. Da lì ha richiesto una consulenza, e ha deciso poi di intraprendere il Metodo Ercole BootCamp, con l’obiettivo chiaro di superare le sue principali problematiche sulla gestione del tempo. Lorenzo non riusciva a pianificare in modo chiaro la sua settimana, pianificava troppe attività durante la giornata senza portarle poi a termine come avrebbe voluto, con la conseguenza naturale di rovinare anche il tempo che invece avrebbe voluto dedicare alla famiglia e ai suoi hobby. Clicca nel video qui sotto per guardare l’intervista completa. Entrato nel BootCamp, Lorenzo è riuscito a: dare inizio e fine alle attività e non fare turni assurdi senza aver finito tutto il lavoro che c’era da svolgere avere maggiore chiarezza mentale essere più puntuale essere in grado di gestire gli imprevisti, anche quelli che non dipendono
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come pianificare il lancio di un’attività imprenditoriale di successo grazie al Metodo Ercole

Luca Vitali è un autore e imprenditore digitale, specializzato sulla crescita personale. Da anni, Luca si è sempre appassionato ai temi della produttività e gestione del tempo, ma come tutti i liberi professionisti e imprenditori non ha mai trovato materiali che dalla teoria passassero efficacemente alla pratica di chi fa impresa ogni singolo giorno in Italia. Il motivo? Il diverso contesto italiano, quasi “anti-imprenditore” e legato molto ad una logica del “dare lavoro”, la burocrazia e l’apparente impossibilità di far crescere la propria attività proprio perché assumere, in Italia, è una missione. Fino a quando Luca non ha trovato noi. Clicca nel video qui sotto per guardare l’intervista completa. Dopo la lettura del libro “Cresci Senza Assumere”, la sua organizzazione è cambiata: è passato da uno stato di confusione sul da farsi, da una mancanza di chiarezza mentale, ad una organizzazione efficace e solida che lo ha portato nel giro
LEGGI ARTICOLO

MARCO SANI – Come un agente assicurativo è riuscito a migliorare i propri risultati lavorativi, le proprie relazioni con famiglia, amici e clienti, e tornare a giocare a tennis coi ritmi di una volta

Marco Sani è un agente assicurativo che si occupa di assicurazione del credito, fideiussioni e bonding: una piccola nicchia del settore assicurativo. In pratica grazie al suo lavoro, permette alle imprese non solo di assicurarle contro persone o aziende che NON pagano o pagano male, ma anche di affacciarsi al mercato estero con sicurezza concedendo degli affidamenti. Nel suo lavoro, quindi, Marco ha sempre avuto a che fare e incontra tutto il mondo imprenditoriale. La sua giornata lavorativa inizia sempre alle 7:00 per terminare alle 21:00, in un continuo tram tram di appuntamenti, call, allineamenti, brainstorming con quadri e alti dirigenti d’azienda. Le sue giornate prima di iniziare a lavorare con noi, erano “infernali” – testuali parole pronunciate in una intervista che ci ha rilasciato. E ciò per lui significava una e una sola cosa: non avere MAI tempo per nessuno, in particolare per i suoi collaboratori. La conseguenza? Non
LEGGI ARTICOLO

LORENZO PAGANO – Come un imprenditore nel settore idrotermosanitario ha imparato a dire no alle interruzioni che generavano in lui un “sovraffollamento mentale”, e a gestire in modo ottimale tutti gli imprevisti che la sua professione normalmente comporta

Lorenzo Pagano è un piccolo imprenditore che vive a Ravenna e gestisce due attività insieme a sua moglie. Nello specifico si occupa della vendita di caldaie, condizionatori, materiale idraulico e varie componentistiche di impianto nel settore idrotermosanitario. Lorenzo è però anche un professionista che comprende pienamente l’importanza della fidelizzazione dei propri clienti per il successo dell’azienda, ed è per questo motivo che si è sempre mostrato estremamente disponibile nei loro confronti; talmente disponibile da garantire a ognuno di loro un grado di reperibilità pressoché totale, e invitandoli attivamente a contattarlo in qualunque momento e per qualunque problema o richiesta. Si trattava, come lui stesso ha ammesso col senno di poi, di una di quelle profezie che si autorealizzano: i clienti di Lorenzo, ottenuta questa sorta di “carta bianca” da parte sua, non esitavano a fare esattamente come lui li aveva incoraggiati a fare. Non importava che fossero le 7:30 di
LEGGI ARTICOLO

GIUSEPPE MONARDO – Come un Avvocato calabrese ha innalzato drasticamente la produttività del suo studio professionale, lanciare due progetti online e ricavare anche tempo per altre attività personali e familiari

Giuseppe è un avvocato che esercita la professione in Calabria. Prima di iniziare il percorso con noi era molto incasinato, aveva sempre poco tempo e non sapeva dove sbattere la testa. Il suo problema principale non erano le scadenze, anche se da un certo punto di vista avrebbe voluto accelerare l’attività dello studio, ma quanto il fatto che non riuscisse a dedicarsi alla crescita della propria attività. Le idee c’erano, per carità. Il problema, ancora una volta, era il TEMPO. Tempo che al contrario è necessario per dare priorità ai vari progetti, scegliere quelli più profittevoli e che a parità di efficacia sono più veloci da implementare, e tramutare quei progetti in piani e attività da svolgere nel corso delle settimane. Ci sono liberi professionisti e imprenditori che possono continuare benissimo a vivere e lavorare decentemente anche per molti anni, sempre con questo piccolo tarlo di non avere tempo ed
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come riuscire a fare fronte alle mille cose da fare dando la giusta priorità alle attività e avere finalmente chiarezza mentale

Roberta Roccioletti è una giovane content creator che collabora con Funnel Company, azienda leader nel settore della formazione e consulenza sui funnel di marketing per le PMI italiane, i cui fondatori sono Michele Tampieri e Alessandro Bentivoglio. Roberta è entrata in contatto proprio grazie a loro, e alla successiva lettura del nostro libro Cresci Senza Assumere, spinta dalla voglia di scoprire come finalmente mettere il punto ad una situazione di caos, confusione e mole di lavoro non più sostenibile senza un METODO di organizzazione e lavoro. Clicca nel video qui sotto per guardare l’intervista completa. Determinata fin dall’inizio a mettere in discussione tutto, è entrata poi in uno dei nostri Programmi Formativi di punta, riuscendo in poche settimane a: Acquisire una pianificazione perfetta delle sue settimane, stabilendo chiari blocchi di tempo per ogni singola attività Imparare a prevedere gli imprevisti giornalieri Dare la giusta priorità alle richieste dei clienti senza
LEGGI ARTICOLO

GIORGIO GRIMANI – Come un consulente di sicurezza sul lavoro è riuscito ad aumentare la propria produttività riducendo il numero di ore dedicate al lavoro e ricavando tempo prezioso da dedicare a famiglia, passioni e formazione personale

Giorgio è un chimico e dirige una società di consulenza e formazione nell’ambito della sicurezza e salute sul lavoro, che si occupa anche di sistemi di gestione, privacy e adempimenti tecnici di vario tipo. Si tratta di una professione molto delicata che negli ultimi due anni gli ha regalato grandi soddisfazioni: a partire dal 2018, e più o meno fino alla fine del 2019, la sua società è cresciuta in maniera esponenziale, ed è cresciuta anche la quantità di attività in cui essa è stata coinvolta. Di solito per un imprenditore è sempre una bella notizia quando la propria società raccoglie consensi e i clienti aumentano, perché anche il fatturato tende ad aumentare di conseguenza. E anche per Giorgio questa crescita è stata accolta con molto piacere, almeno all’inizio. Non ci è voluto molto, però, prima che si ritrovasse anche a risentire del proverbiale rovescio della medaglia: un maggior carico
LEGGI ARTICOLO

FRANCESCO DELLA MALVA – Come un Programmatore ed esperto di comunicazione digitale è riuscito a gestire il tempo e ripartirlo perfettamente tra le sue due aziende senza togliere tempo alle sue passioni e al tempo per sé

Francesco Della Malva si occupa di informatica ed è titolare di due diverse attività: una che riguarda lo sviluppo software gestionali per le aziende, e un’altra che riguarda il marketing e la comunicazione digitale.  Quest’ultima azienda è nata da poco, ed è stata questa nuova attività che gli ha fatto “mancare l’aria”, motivo per cui ha sentito il bisogno di cercare un aiuto esterno. Aiuto che pensava di aver trovato inizialmente nell’utilizzo di una To-do list, ovvero una lista di cose da fare, che compilava tutte le mattine.  All’inizio, questa pratica aveva certamente in lui un qualche effetto liberatorio: scrivendo ciò che doveva fare, non doveva più pensarci nell’arco della giornata. Era tutto scritto lì! Tuttavia: spesso quella To-do list veniva persa, generando in lui uno stato di agitazione ancora più grande rispetto a ricordarsi le cose a memoria   la To-do list diventata praticamente infinita. La sua lunghezza a
LEGGI ARTICOLO

FABIO SANTACHIARA – Come un idraulico è riuscito a uscire da una situazione di ansia e frustrazione a causa degli imprevisti quotidiani e a trovare finalmente il tempo per pianificare il suo lavoro e godersi i momenti con la propria famiglia

Fabio Santachiara è un idraulico di Bologna che, partito come libero professionista, si è posto l’obiettivo di gestire la sua attività da imprenditore. Il più grande problema di Fabio era quello di non avere mai il tempo per sé stesso, sempre strozzato com’era dagli impegni, dalle scadenze e dagli imprevisti che ogni giorno accadevano nei cantieri che portava avanti. Il che, chiaramente, aveva come immediata e diretta conseguenza il fatto di NON avere mai orari, andare sempre di corsa da un cantiere all’altro per controllare se fosse “esplosa qualche bomba”, finendo la sera sfinito per questa corsa che non sembrava trovare una fine. La cosa che gli premeva veramente tanto è che questa infinita frenesia gli aveva fatto annullare il tempo per tutto ciò che veniva oltre il lavoro. Il tempo per stare in famiglia, insieme con la sua compagna, diventava immediatamente “tempo lavorativo di recupero”, cosa che aveva alimentato
LEGGI ARTICOLO

[NUOVO CASO STUDIO] Come gestire la crescita di un’azienda familiare al meglio senza farsi sommergere dal lavoro

Lemuel Schiano Lomoriello è il più vecchio di tre fratelli che guidano un’azienda familiare nel campo dei serramenti. Prima di conoscerci, Lemuel si trovava a dover gestire una crescita aziendale inaspettata, che caricava lui e la sua intera squadra di una mole di lavoro veramente mai gestita prima. Urgenze, scadenze e imprevisti avevano messo a dura prova la regolarità del lavoro, compromettendo anche i rapporti tra i fratelli. Un giorno, scorrendo su Instagram, Lemuel legge una pubblicità del libro “Cresci Senza Assumere”, e da lì decide di acquistarlo. Lo divora in pochi giorni, e da lì decide poi di iniziare prima il Metodo Ercole Boot Camp, poi l’Extreme.   Clicca nel video qui sotto per guardare l’intervista completa.   “Questo percorso mi ha dato la chiarezza mentale e serenità che mi mancava. Avevo proprio bisogno di un Metodo che mi permettesse di gestire il lavoro mio e degli altri”. Queste
LEGGI ARTICOLO

DANIELE PIEPOLI – Come un Titolare di un’azienda di assistenza caldaie è riuscito a gestire il tempo e l’attività lavorativa superando lo stress e riuscendo così a passare più tempo tempo con la propria famiglia

Daniele è titolare di un’azienda che effettua assistenza su caldaie e condizionatori, montaggio di impianti e tutto ciò che riguarda il termotecnico. Per il settore, i mesi di Novembre/Dicembre sono molto pieni – data la rigidità delle temperature – e sono solitamente quelli in cui l’organizzazione dell’attività soffre di più.  Chiamate, appuntamenti, visite presso l’azienda mandano in pappa l’intera organizzazione aziendale, e fanno letteralmente esplodere il telefono di Daniele che nonostante abbia organizzato un reparto di assistenza e segreteria presso la sede, è il frontman dell’azienda e tutti vogliono parlare con lui. Se non fosse che questo rappresentava un grave problema per Daniele, perché non riusciva mai a dire di no. “Tutti quanti mi chiamavano e mi dicevano: Daniele io sto senza acqua calda”, e lui si precipitava nei pressi dell’appartamento, vedeva quale era il problema e riparava il danno. “Prima c’era un condominio dove, quando mi chiamavano, io nel
LEGGI ARTICOLO

BARBARA GIABBANI – Come una geometra e libera professionista è riuscita a ridare il giusto tempo e il giusto spazio alle cose veramente importanti per lei, superando la sua paura dei cambiamenti

Barbara è una libera professionista che lavora come geometra nel settore edilizio e immobiliare. Ha uno studio a Firenze che gestisce con l’aiuto di un fidato collaboratore. Clicca nel video qui sotto per l’intervista completa. A spingerla a prendere in considerazione un nuovo metodo di gestione del tempo, e il Metodo Ercole in particolare, è stata una situazione molto familiare a un gran numero di imprenditori e che anche i nostri studenti ricordano bene. Una situazione riassumibile in una sola parola: CAOS. Quel caos che ti sommerge quando il lavoro sembra prendere pieno possesso di ogni aspetto della tua vita, e nonostante ciò ti lascia insoddisfatto perché non riesci nemmeno a svolgerlo al meglio; quel caos generato dal continuo avvicendarsi di emergenze e scadenze apparentemente impossibili da rispettare come vorresti; quel caos che ti tiene lontano, anche solo mentalmente, dalla tua famiglia e dai tuoi hobby e ti toglie poco
LEGGI ARTICOLO